Organi - Comunità "Eccomi" Città Sant'Angelo Marina - Pescara

Vai ai contenuti

Menu principale:

Organi

Sono organi della Comunità:
A - L'Assemblea
B - La Fraternità di Alleanza
C - Il Presidente
D - Il Consigno Direttivo
E - L'Assitente Spirituale

L'Assemblea è formata dai fedeli cattolici laici, sposati o singoli, uomini e donne, diaconi permanenti, seminaristi, sacerdoti, religiosi che, rispondendo a una chiamata particolare di Dio, desiderano liberamente e volontariamente vivere una vita evangelica più impegnata e liberamente abbiano scelto di aderire alla Comunità, accettandone e condividendone i principi e la Regola, secondo come indicato nel presente Statuto, abbiano ricevuto il“Battesimo nello Spirito”e siano stati ammessi nella Comunità come soci con un deliberato del Consiglio Direttivo. Ne fanno parte di diritto tutti i componenti della Fraternità di Alleanza di cui al successivo paragrafo “D”.
I diaconi permanenti, i sacerdoti ed i religiosi possono far parte dell’Associazione previa l’autorizzazione dei rispettivi Ordinari Diocesani, per i primi, e dei Superiori diretti per i religiosi e le religiose.
La Fraternità di Alleanza è formata da tutti i soci che, ricevuto il “Battesimo nello Spirito” da almeno un anno, sentono una particolare chiamata a farne parte e abbiano fatto esplicita richiesta al Presidente. Essi sono ammessi ufficialmente alla Fraternità di Alleanza con deliberato del Consiglio Direttivo, sentito il Consigliere Spirituale, ed abbiano assunto e fatto l’impegno di Alleanza.
I membri della Fraternità di Alleanza confermano annualmente l'impegno con la promessa di Alleanza nelle mani dell’Assistente spirituale, o del Vescovo Diocesano, unitamente agli altri membri.
Alla Fraternità di Alleanza fanno parte di diritto tutti i soci fondatori di cui all'Atto costitutivo.
I membri della Fraternità che non confermano la Promessa di Alleanza, decadono.
Essi possono essere riammessi previa motivata richiesta sottoposta all'accettazione e deliberato del Consiglio Direttivo, sentito il Consigliere spirituale.
Il Presidente rappresenta la Comunità sia nei confronti dell’Autorità Ecclesiastica, sia nei confronti dell’Autorità Civile. È eletto dall’Assemblea dei soci a scrutinio segreto in prima votazione con la maggioranza dei due terzi dei presenti all’Assemblea, in seconda votazione con la maggioranza assoluta dei voti dei presenti ed in terza votazione a maggioranza semplice. Il suo mandato dura quattro anni e può essere rieletto consecutivamente per una sola volta.
Il Consiglio direttivo Oltre che dal Presidente, è formato da 4 membri eletti dall’Assemblea tra i componenti della Fraternità di Alleanza, secondo le modalità di cui all’art. 7 del Regolamento. Essi restano in carica per quattro anni e possono essere rieletti consecutivamente per una sola volta. Il Consiglio Direttivo provvede annualmente alla redazione dell’elenco ufficiale dei membri dell’Assemblea e della Fraternità di Alleanza. 
Il Consigliere Spirituale è la guida spirituale della Comunità, vigila sulla ortodossia della Fede Cattolica e della morale della Comunità e dei soci con una particolare cura per i membri della Fraternità di Alleanza e per i membri investiti da ministeri di direzione, di guida e di rappresentanza della stessa; assicura alla Comunità la vita sacramentale e il discernimento sulla Parola. All’uopo egli partecipa sia alla preghiera comunitaria, sia a tutte le riunioni dell’Assemblea e del Consiglio direttivo con diritto di parola e con voto consultivo.
Il Consiglio Direttivo, provvederà a scegliere il Consigliere Spirituale tra i sacerdoti della Diocesi. Il Consigliere Spirituale scelto dal Consiglio deve avere la conferma dell’Ordinario del luogo ai sensi del §2 del canone 324 del Codice di Diritto Canonico. Se viene scelto un religioso, deve avere il consenso del suo Superiore diretto.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu